Aya

Adolescents & Young Adults (AYA)

Avere un figlio dopo il tumore, superare il blocco mentale della malattia, vivere l’età adulta senza ansie, trovare un lavoro senza sentire il gap dello stato di salute. Sono le sfide che ogni giorno affrontano i giovani pazienti tra i 16 ed i 39 anni, in cura presso Humanitas Cancer Center.

Per affiancarli in questa fase delicata della loro vita nasce, in Humanitas, il progetto AYA (Adolescents and Young Adults): un percorso clinico e psicosociale, una guida nella vita di tutti i giorni, ospedaliera, familiare e lavorativa. “I pazienti onco-ematologici AYA – spiega la dott.ssa Alexia Bertuzzi, oncologa e responsabile del progetto AYA in Humanitas – condividono una peculiare epidemiologia, caratteristiche biologiche comuni e un insieme di necessità mediche e psico-sociali assolutamente uniche. Quando si è giovani è più facile pensare che la vita finisca per una guerra nucleare piuttosto che per una malattia terminale.

Questo lo spirito e l’anima dei nostri ragazzi e la loro incredibile forza: la gioventù non si piega a nulla, nemmeno a una diagnosi clinica. Partendo da questo abbiamo dato via al progetto AYA, che senza il grande entusiasmo e collaborazione dei ragazzi non sarebbe potuto diventare realtà”.

Per approfondimenti: clicca qui